Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Risorse di Calabria

Speciale Col - Miniere di Calabria
100 ANNI DOPO IL TERREMOTO DELLO STRETTO: COSA E’ CAMBIATO
Pagina 1 di 9
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9
100 ANNI DOPO IL TERREMOTO DELLO STRETTO: COSA E’ CAMBIATO

Il 2008 è l’Anno internazionale del Pianeta Terra e del centenario del terremoto-tsunami che rase al suolo Reggio Calabria e Messina, il più disastroso evento naturale del secolo scorso nel Mediterraneo.

 

 

Ricorrenze che, nel mentre richiamano l’attenzione sull’elevata sismicità del territorio e sul che fare per la messa in sicurezza delle popolazioni esposte al rischio, stimolano domande del tipo:
può ancora verificarsi un evento sismico analogo?
E, se si dovesse verificare, quali effetti potrebbe provocare?
La risposta alla prima domanda è senza incertezze: ci saranno ancora scuotimenti e tsunami. E questo perché, in Calabria e dintorni, sono ancora in atto i processi geodinamici che hanno originato i moltissimi terremoti descritti in ogni epoca sia sui libri della storia millenaria degli uomini sia sulle rocce e strutture sismotettoniche che modellano il paesaggio.
Fin dai tempi più remoti l’area dello Stretto di Messina è stata soggetta a fenomeni sismici significativi.
Plinio il Vecchio, nelle pagine del libro secondo della “Naturalis historia” (dedicate ai terremoti) oltre a descrivere i vari modi del manifestarsi delle scosse e gli effetti prodotti nelle diverse località della Terra, illustra i processi di formazione e scomparsa di porzioni di terre e isole e, riferendosi allo Stretto, scrive: “Perché la natura ha creato isole anche in questo modo: ha strappato la Sicilia all’Italia”.
Altri dati archeosismologici indicano che nel IV secolo d.C. si sono verificati vari eventi di distruzione e abbandono da terremoto in Calabria e in Sicilia; eventi come avvenuto in conseguenza del catastrofico sisma del 1783.

Pagina 1 di 9
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9

Articolo a cura di Mario Pileggi, Geologo



Sviluppo locale in Calabria
Sapori di Calabria
Miniere di Calabria
Mari di Calabria
Angolo della Natura
 
Miniere di Calabria

100 anni dopo il terremoto dello stretto: Cosa è cambiato di Mario Pileggi

Miniere, turismo e occupazione in Calabria di Mario Pileggi

Servizi Reali di Porcellana al Quirinale di Mario Pileggi

Rischio sismico in Calabria: cause e rimedi di Mario Pileggi

La Miniera di Salgemma di Alfredo Frega

© 1997-2021 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>